Parrocchie

Fare bene il bene

Ad un incontro tra giovani sacerdoti, Giovanni Paolo II, in piena convalescenza dopo lo scampato attentato, tenne una veloce catechesi sull’importanza del saper comunicare. Un don mio amico, che era lì presente, mi raccontò che al termine dell’incontro il Santo Padre volle stringere le mani di ciascuno, nonostante la fatica. Giunto il suo turno lo guardò fisso negli occhi e gli disse: “Ricordatevi, come diceva il Beato Luigi Monza, che è difficile fare bene il bene”

La nostra comunicazione sia olio profumato per il dolore e vino buono per l’allegria. La nostra luminosità non provenga da trucchi o effetti speciali, ma dal nostro farci prossimo di chi incontriamo ferito lungo il cammino, con amore, con tenerezza. Non abbiate timore di farvi cittadini dell’ambiente digitale. È importante l’attenzione e la presenza della Chiesa nel mondo della comunicazione, per dialogare con l’uomo d’oggi e portarlo all’incontro con Cristo: una Chiesa che accompagna il cammino sa mettersi in cammino con tutti. In questo contesto la rivoluzione dei mezzi di comunicazione e dell’informazione è una grande e appassionante sfida, che richiede energie fresche e un’immaginazione nuova per trasmettere agli altri la bellezza di Dio.

(Messaggio di Papa Francesco per la XLVIII Giornata mondiale delle comunicazioni sociali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *